Redirect 302

Redirect 302 (302 Temporary Redirect): che cos’è e qual è il significato di questo termine. […]


roberto serra seo immagine di profilo

Redirect 302 (302 Temporary Redirect): che cos’è e qual è il significato di questo termine.


Redirect 302: di che cosa si tratta?

Il redirect 302 (per esteso 302 Temporary Redirect) è il reindirizzamento temporaneo di un URL verso un’altra pagina, appartenente allo stesso sito o a un sito esterno.

La differenza tra redirect 301 e 302 sta dunque nel fatto che il primo sia un reindirizzamento permanente mentre il secondo sia provvisorio. In ottica SEO il redirect temporaneo 302 è quello che presenta minor valenza.

Ti stai forse chiedendo perché?

Ebbene, il 302 Temporary Redirect non trasferisce web authority alle pagine verso cui reindirizza crawler e utenti. Dunque, al contrario del redirect 301, non influisce sul loro posizionamento.

Vuoi sapere in quale situazione utilizzare il reindirizzamento temporaneo? Leggi il prossimo paragrafo!

Redirect 302: ecco quando dovresti utilizzarlo

Hai bisogno di effettuare dei lavori di manutenzione sul tuo sito?

Allora i visitatori non dovrebbero vedere calcinacci, polvere, cazzuole volanti…

In questo caso puoi utilizzare il redirect 302 per portare il traffico (momentaneamente) verso un nuovo URL, che presenta contenuti simili alla pagina in manutenzione.

Se adotti questo comportamento i tuoi utenti possono trovare quello che cercano e tu potrai comunque apportare tutte le modifiche necessarie senza perdere posizioni sulle SERP.

Devi invece passare il tuo sito dal protocollo HTTP a quello HTTPS o cambiare permanentemente il dominio? In questi casi dovresti utilizzare il redirect 301.

In questo modo non perderai il posizionamento guadagnato con il sito originario, anzi lo trasferirai al nuovo.

Conclusioni

Come hai potuto leggere, il redirect 302 è utile quando hai la necessità di apportare delle modifiche temporanee al tuo sito, e reindirizza gli utenti e i crawler da un URL all’altro.

In ottica SEO, però, è ininfluente.

Se vuoi risolvere un errore 404, cambiare dominio mantenendo il posizionamento e la web authority dell’originario o svolgere altri lavori permanenti dovresti utilizzare il redirect 301.

Vuoi sapere come implementare questi redirect nelle tue pagine?

Contattami subito per una !

Potrebbero interessarti:

Aggiornamenti degli algoritmi Google

Le modalità con cui la Big G sceglie come vadano ordinati tutti i possibili risultati […]

newsletter roberto serra
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER