Stephen T. Jurvetson

Jurvetson

Stephen T. Jurvetson, più noto semplicemente come “Steve”, è un venture capitalist e imprenditore Americano, nonché fondatore, ex Amministratore Delegato ed ex socio della Draper Fisher Jurvetson (DFJ).

La DFJ, fondata nel 1995, nasce dall’accordo tra Jurvertson e altri due soci: Timothy C. Draper e John H.N. Fisher.

Jurvertson è noto principalmente per aver investito 300.000 dollari per acquistare il 15% del progetto di quella che sarebbe diventata dapprima una delle pioniere del servizio email gratuito sul web, e quindi la regina incontrastata – per alcuni anni, fino al sorpasso di Gmail – della posta elettronica: Hotmail.

Proprio nel  1995, infatti, Sabeer Bhatia e Jack Smith, ingegneri hardware ed ex dipendenti di Apple, fecero visita agli uffici della DFJ alla ricerca di un investimento per il lancio digitale della propria creatura dopo essersi rivolti invano ad altri 21 potenziali investitori.

Il concetto di “marketing virale” difatti nasce grazie al progetto hotmail, uno dei primi siti web ad offrire gratuitamente un servizio di posta elettronica. Fu un’idea della DFJ quella di inserire, al fondo di ogni hotmail inviato, il messaggio “Get your private, free e-mail from hotmail at www.hotmail.com“, insomma il classico passaparola stava diventando virale.

Con un passato da ingegnere R&D alla Hewlett-Packard, come product marketer alla Apple, negli anni Jurvetson ha sviluppato strategie di marketing esecutivo, vendite, ingegneria e business per una vasta gamma di società nei settori del software, delle reti e dei semiconduttori.

Non a caso Jurvetson è stato nominato alla “Midas List” di Forbes “Top Investors” nel 2011, 2012, 2013, 2014 e 2016.