Dietro le quinte del mio WMT2016

panoramica della sala al wmt2016

Scrivere un articolo su un evento come il WMT2016 non è affatto facile, nonostante siano passati già alcuni giorni mi sento ancora ancora carichissimo, quasi ti stessi parlando a caldo. Tornando indietro di cinque anni mi sembra ieri quando alla sua prima edizione ero riuscito a coinvolgere ben OTTO partecipanti (me compreso) nonché unico relatore.

martina battaglia wmt2016
entusiasmo pre-wmt2016

Dopo tanto lavoro oggi mi rendo conto che il WMT è un progetto maturo. So bene che ha ancora da dare il meglio di se ma ad oggi è senza dubbio il più grande evento sul web marketing in Sardegna. Grande come le aspettative che genera, grande come l’entusiasmo che respiri nell’aria, gigante come le emozioni che leggi negli occhi delle persone che partecipano.

Sebbene giunto alla sua quinta edizione consapevole del tutto esaurito da oltre un mese #WMT2016 con tutte le sue magnifiche tinte si è rivelato un evento incredibilmente epico.

Il bello di #WMT è che ti permette di conoscere persone uniche. Penso a tutte le persone che ho incontrato tra i partecipanti, penso alla magnifica squadra di relatori per i quali non esiste un termine tranne che #LUXOR, hashtag magico creato dall’incredibile Claudio Gagliardini tra un bicchiere di vino e un altro durante la cena pre-evento.

lancio digitale marchi prodotti o servizi contatta roberto serra

Tante cose sono successe in questa edizione ma tra tutte ce n’è stata una per me davero fantastica: avere parte di quel primo gruppo di pirati all’arrembaggio (gli otto del primo anno) seduto la tra le oltre 300 persone presenti in sala.

Dopo tutti questi anni è stata una conferma incredibilmente importante.

Come organizzatore sono felicissimo di poter dire che oggi il WMT è solido e con ottime carte a sua disposizione. A detta dei relatori e dei suoi partecipanti si configura come uno degli eventi top in Italia ed in effetti fa sold-out da tre anni consecutivamente migliorandosi per qualità degli interventi ogni anno di più.

partecipante wmt2016
entusiasmo-caramelle

 

IL MIO SEGRETO

Delle poche cose che do per consolidate riguardo l’organizzazione ce n’è una davvero importante, la mia consapevolezza più grande.

il vero motore di tutto sono le persone che partecipano.

Che partecipano all’organizzazione come Roberta Causin che pur essendo una WordPress Developer ha contribuito come event manager all’organizzazione mettendo un grandissimo impegno prima, durante e dopo il WMT!

Alle persone come Stefano Natale e al suo essere un presentatore d’eccezione senza eguali 😀

Che partecipano come pubblico o come relatori, che prendono parte alle attività del portale o che animano il gruppo Facebook.

pubblico wmt2016 evento web marketing sardegna
Cheeeese!


I RELATORI

E il mio grazie va dunque anche a loro.

A Claudio Gagliardini che ha scelto di partecipare sfidando e vincendo la sua incontenibile paura dell’aereo. Lui che quando ti sorride ti sorprende con un energia positiva che davvero non te l’aspettavi.

A Sante J Achille che ho avuto il piacere di conoscere quest’anno e che conserva un umiltà preziosissima nonostante si porti dietro più di 20 anni di risultati e d’esperienza alle spalle.

Il mio grazie va ad Andrea Saletti che si è riconfermato relatore di altissimo livello prima e quasi un amico di vecchia data quando ha contribuito alle risate di domenica pomeriggio quando il rapper “marracash” senza saperlo ha offerto il gelato a me, Andrea, Michael, Stefano e Giampaolo (è successo davvero) .

A Giampaolo Lorusso che mi ha stupito per il suo essere semplice nonostante la sua incredibile esperienza e per la sua incredibile bravura nel modulare l’intervento in tempo reale sulla base delle reazioni del pubblico.

A Michael Vittori che quando guardi l’ora all’ultimo e gli dici che restano solo 5 minuti ti guarda con una faccia che si capisce che ti vorrebbe mandare a qual paese ma poi ti fa un sorriso e inizia a parlare imitando maccio capatonda.

A Leonardo Bellini che ha accettato e vinto la sfida del poco tempo faticando non poco durante il suo intervento.

A Luca Orlandini che per me ha sempre rappresentato una vera e propria istituzione e che a fine evento mi ha regalato la sensazione di conoscerci da una vita.

Il mio grazie va a Francesco Margherita con il quale ho avuto il grande piacere di parlare durante tutta la cena e che mi ha sorpreso nel suo essere pacato e razionale.

Il mio grande, più grosso, gigante grazie va a Robin Good per essere stato il ineguagliabile prima, durante e dopo l’evento. Credo di non aver mai conosciuto nessuna persona così capace di lasciarti tanto.

relatori web marketing training 2016
Selfie time

 

L’EFFETTO WAU

In questi giorni ho ricevuto tantissimi complimenti per l’organizzazione registrando uno stupore collettivo per quella che è stata definita “l’impresa titanica”: riuscire a portare 300 persone paganti in un hotel di lusso per un evento sul web marketing in un isola difficile come la Sardegna.

Lungi dal voler sminuire il mio lavoro (del quale conosco il peso in tonnellate di ogni ora passata al computer) ma a mio avviso portare 300, 500 o 5000 persone ad un evento (come feci per un cliente non tanto tempo fa) è qualcosa alla portata di qualunque buon Web Marketer capace di fare bene il suo lavoro. Ciò che invece mi ha personalmente sorpreso non ha a che fare con tecnicismi o strategie di marketing.

A sorprendermi è stata l’incredibile atmosfera che si è creata, carica di entusiasmo, di voglia di sapere, carica di futuro. Quell’atmosfera densissima e tutte quelle sensazioni che non possono passare attraverso i social, delle quali non riuscirò sicuramente a scrivere in questo post. Quella sensazione preziosa che resterà indelebile, conservata nei ricordi di tutti noi che ne abbiamo potuto godere.

location wmt2016 evento web marketing sardegna lanciato da Roberto Serra
Location

 

Tutti quei pollici alzati sono dunque per chi ha partecipato ad ogni titolo e l’immagine che vedi in copertina vorrei si associasse al mio più sincero grazie.

Grazie per aver partecipato, per aver applaudito, per aver sorriso e per aver reso possibile un evento come questo. Con il WMT imparo ogni anno sempre di più. Ogni edizione cerco di migliorare il più possibile l’organizzazione e proprio per questo ringrazio tutti per i preziosissimi consigli.

Ne farò tesoro per la prossima edizione. I feedback positivi sono piovuti a decine e ne vado orgoglioso.

Il mio personale sogno è quello di creare un nuovo ecosistema capace di generare opportunità attraverso lo scambio di informazioni utili e collaborazioni stimolanti e in questo senso il WMT2016 è stato “un sogno che si realizza ad occhi aperti”.

Questa volta si è realizzato proprio grazie a tutte le persone che hanno scelto di venire a crescere, ad informarsi, a sorridere, a condividere la loro energia partecipando attivamente dando vita a questo grande evento.

Ora si lavora per un WMT2017 da paura, ci vediamo la l’anno prossimo 🙂

robin good wmt2016


> FOTOGALLERY


Gli scatti di Claudio Gagliardini: Fammi vedere


Dalla pagina Facebook:

 

Ci vediamo alla prossima edizione!

Fai marketing ascoltando, non strillando.
Un abbraccio.

Che mi racconti di bello?